Annasara Verdicchio

voce
Figlia d'arte (la madre è una clavicembalista, il padre un noto organista) Annasara scopre fin da piccola la sua passione per la musica, iniziando a suonare il pianoforte a 4 anni, sotto l'attenta guida della madre. Ma è il canto che più le interessa e nei primi anni delle superiori, grazie ad una sua amica con la quale scrive alcuni brani, fa la conoscenza di Cico Falzone, chitarrista dei Nomadi. È con lui che le due ragazze entrano in studio di registrazione a 15 anni, per incidere uno dei loro brani. Il progetto non decolla ed Annasara, dopo qualche tempo, entra a far parte della corale collecchiese "Mario Della Pina", diretta dalla maestra Valeria Temporini. Le regole del canto corale le danno una prima, ma utilissima, disciplina vocale. Dopo una breve esperienza con il gruppo Sesto Senso, avviene l'incontro fortunato, seppur breve, con Valentina Broglia, cantante dalla quale prenderà lezioni per qualche mese. Nell'ottobre 2006 si unisce ai Crazy Bullets, completandone la formazione. Dal settembre 2007 è iscritta all'Accademia di Musica Moderna di Piacenza, sotto la docenza della maestra Emiliana Cerri.