Marco Ianniello

batteria
Inizia lo studio della batteria da autodidatta nel 1999. La sonorità metal è da subito una caratteristica peculiare della sua formazione e continuerà ad essere una componente importante del suo approccio allo strumento. Negli anni sono sempre stati numerosi gli impegni musicali che lo hanno visto coinvolto. Nel 2004 entra nei Suicide Notes, una cover band heavy metal; l'anno successivo milita nei Blackbirds, band hard rock. Qualche tempo prima incontra però Filippo Savi, con il quale suonerà nei Sacramento fino al 2005 e successivamente nei Crazy Bullets. Deciso a raffinare la sua preparazione, nel 2006 comincia a prendere lezioni dal maestro Sandro Ravasini e nello stesso anno si unisce ai Noise of Creation, band metal core. Purtroppo nel 2008 è costretto ad una pausa forzata in parte delle sue attività strumentali a causa di impegni lavorativi, il che costringe anche gli ormai avviati Crazy Bullets a diverse sostituzioni alla batteria. Finiti gli impegni personali rientra nei Crazy Bullets nel 2010 i quali nel frattempo progettano un cambio radicale che sfocerà nei BlumaNila. Non smette comunque la sua attività anche in altre band locali come ad esempio i Neverending Pain e i Bandit Alcoholic Poker.